"Non sono solo citazioni, è l'appassionato diario di un lettore, non uno qualsiasi, un lettore intelligente. E sfogliare il tuo libro (Volume primo :-) ) è come stare seduta accanto a te, in poltrona, con alle spalle una gigantesca biblioteca e cogliere fiore da fiore, stupirsi, identificarsi e poi avere una gran voglia di leggere - per intero - quello che non si conosceva". (Erica Arosio)

 

 

La genesi di questo libro risale al 1985, eppure la sua realizzazione è avvenuta solo negli ultimi mesi: il libro esce in occasione della mostra dell’autore, anch’essa dal titolo I FATTI DELLA VITA, presso Zentrum/riss(e) di Varese, grazie all’invito dell’amico Ermanno Cristini. Senza questa occasione l’autore avrebbe continuato a redigere i suoi indici analitici senza dare forma compiuta al progetto, latente da almeno vent’anni. Il primo libro di cui Bai ha realizzato un indice analitico personalizzato è stato L’insostenibile leggerezza dell’essere di Milan Kundera, animato, come in tutti gli anni seguenti, da criteri paradossali di scelta e di abbinamento, mentre l’esercizio si trasformava progressivamente in una terapia.

Il titolo completo di questo libro INDICE ANALITICO DELLA LETTERATURA UNIVERSALE - VOLUME PRIMO - I FATTI DELLA VITA può apparire pretenzioso, e infatti lo è, autoironicamente pretenzioso. Si tratta comunque di una ricerca di grande serietà sulle differenti esperienze relazionali, che si configura quasi come una analisi autobiografica dettata dall’inconscio, oltre che un palese omaggio a Ronald D. Laing.

Poiché si parla di fatti della vita trovano grande spazio sesso, amore, gelosie e tradimenti, come nella maggior parte della letteratura o del cinema, per cui i contenuti non rispecchiano necessariamente opinioni o esperienze personali dell’autore. A chi farà notare che certe situazioni possano suscitare indignazione, per il cinismo o l’erotismo che sconfina nella oscenità, l’autore risponde preventivamente: vivete nel mondo reale o in una favola?

 

ERRATA CORRIGE: LTAK Lev Tolstoj Anna Karenina

 

Attribution-NonCommercial-NoDerivatives 4.0 International (CC BY-NC-ND) Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate (CC BY-NC-ND)

PUNTI DI DISTRIBUZIONE

Le Sfuse

Daniela Biganzoli

Corso XXV aprile, 46

21026 Gavirate (VA)

tel. +39 0332732455

lesfuse.di.gavirate@gmail.com

https://it-it.facebook.com/pages/Le-Sfuse/651182958226344

 

Edicola del Parco Solari

Stefano Rimoldi

Viale Coni Zugna 34

20144 Milano

Tel: 024980167

https://www.youtube.com/watch?v=hFz4665EdHM

 

Libreria Menabò

Davide Maria Nuti

Viale Coni Zugna, 39

20144 Milano 

Tel0248016787

http://www.libreria-menabo.it

 

riss(e)

Ermanno Cristini

Viale San Pedrino, 4

21100 Varese

Tel: 3358051151

www.risseart.jimdo.com

 

Scaldasole Books

Marina Candia

Via Scaldasole, 11 

20123 Milano

tel: 0245472039

http://www.scaldasolebooks.it

 

libreria Bustolibri

Via Milano, 4

Bussto Arsizio (VA)

http://www.bustolibri.net

GIOVANNI BAI è nato nel 1952 a Milano: sociologo e artista, editore, performer e organizzatore di eventi, si occupa di problemi della comunicazione e del funzionamento dei media. Nel 1990 fonda con Teo Telloli l'associazione culturale Museo Teo, "museo senza sede e senza opere", che dal 1991pubblica la rivista "Museo Teo Artfanzine".

Ha esposto nelle principali città italiane e a Parigi, Londra, Berlino, San Francisco, Tokyo e Shanghai e in istituzioni come Biennale di Venezia, Triennale di Milano, Cité de Sciences et de I'Industrie e Istituto Italiano di Cultura di Parigi. Ha insegnato Storia del pensiero sociologico (Università Statale, Milano), Sociologia (ISA Monza), Socioeconomia e Scienza della Comunicazione (ITSOS Steiner, Milano), Diritto dell’informazione (Università Milano Bicocca).   

Come critico, giornalista, fotografo e artista ha collaborato con quotidiani e riviste in Italia, Francia e Giappone. È autore di: Manuale per il giovane artista (Torino, 1996), Immagini della società (Napoli, 2005) e Leggere la società (Napoli, 2012), mentre tra le opere collettive ricordiamo: AaVv, IACPM 1908- 1983. Dal lavatoio al solare. (Milano, 1983), Enrico Baj, Impariamo la pittura (Milano,1985), Il Punto (a cura di E. Grazioli - San Gimignano 1996), AaVv, Come spiegare a mia madre che quello che faccio serve a qualcosa? (Roma, 1998), AaVv Oreste Uno (Roma 1999), N. Bobbio – N. Matteucci – G. Pasquino, Dizionario di politica (Torino, 2004), A.Gerber – A.Lutz,  Influences (London/Berlin 2006), Metrograffiti (a cura di N. Leotta - Milano, 2008) AaVv, Re/search Milano. Mappa di una città a pezzi (Milano, 2015), Mondi sociali e sistemi comunicativi (a cura di N. Leotta - Milano, 2016), AaVv, Una scuola per il domani (Milano, 2017).

http: //giovannibai.blogspot.com

http://museoteo.blogspot.com